www.giulianodalmati.it          Coraggio Giuliano Dalmati !         Vivi e Morti
 isfida-wolit@tiscali.it           non abbiate timore, il cerchio non si è ancora chiuso!     Sempre Presenti
Home
Indice
Sommario
Chi Siamo
Cosa Vogliamo
Articolo 16
Impegni
Collegamenti
Corrispondenza
Preferiti
Notiziario
Partito Moderno
Novità
Diritti Umani
Informazioni
Storia
Sett. Politico
Elezioni
Politiche
Europee
Amministrative
Territorio
Biblioteca
Sezione Editoriale
Toponimi
Fondazione
Infoibamenti
Bartoli
Pitamiz
Pitamiz vitt.
Papo
Albo d'Oro
AnteArmistizio-AA
Corpi Speciali-AA
Forze.Arm-AA
Vittime Civili-AA
PostArmistizio-PA
Corpi Speciali-PA
Forze Armate-PA
Vittime Civili-PA
PostBellico-PB
Corpi Speciali-PB
Forz.Arm-PB
Vittime Civili-PB
PostPace-PP
Ballarini
Rustia
Pirina
Rumici
Venanzi
Tomaz
Duda M. Gianna
Courtois
Nemec
Ferenc
Totale Martiri
Vittime simbolo
Ecclesiastici
Aggiornamenti
Agg.Prov_Pola
Agg.Prov_Fiume
Agg.Prov_Gorizia
Agg.Prov_Trieste
Agg_Altre_Prov.
Agg.Dalmazia
Negazionisti
U.N.P.I.E.
Legge croata
Beni abbandonati
Proprietari TC
Proprietari ZB
Proprietari TC+ZB


Bartoli 4

Bartoli 1 ] Bartoli 2 ] Bartoli 3 ] [ Bartoli 4 ]


SABATIN Stefano - Prelevato da Capodistria nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione.

SABBA Cosimo di Giacinto e di Teresa Nardelli, nato a Oria di Brindisi il 28-2-1918.
Catturato il 30-7-1944 nella periferia di Gorizia e deportato per ignota destinazione. Sarebbe deceduto il 25-3-1945 sul monte Scebreglie. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SABBATINI Bruno fu Remolo, nato ad Ancona il 3-12-1893.
Arrestato ad Ospo (Trieste) il 2-5-1945 e quindi scomparso. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 6-7-1945. Notizie desunte dall'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SACCHETTI Giovanni di Michele - classe 1926 – Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Carmpo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie tornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

BACCHI Pierino di Giuseppe e di Rossi Maddalena, nato ad Alessandria il 10-2-1915 - Guardia di P. S.
Risulta scomparso da Monfalcone ove risiedeva. Il Comune Monfalcone con nota n. 7181 del 5-5-1956 ha comunicato; è stata dichiarata la morte presunta siccome avvenuta in località ignota del Montalconese il 28 febbraio 1945.

SACCONE Pancrazio di Giuseppe, nato a Valle Maddaloni il 29 ottobre 1919 - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SALARI Fiore fu Daniele, nato a Fabriano (Ancona) il 27-2-1921 - Carabiniere.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945. Il 7 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SALATA Domenico di Pietro e di Spada Vittoria, nato ad Orsera d'Istria l'81-1925.
Arrestato ad Orsera d'Istria il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla cugina Spada Adelina, abitante a Trieste in via Petronio n. 6.

SALATA Tullio di Romeo e di Fontana Vittoria, nato a Orsera d'Istria l'8-7-1910.
Prelevato a Pirano d'Istria il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via Petronio n. 6.

SALETTA Bruno di Iginio e di Gamba Iole, nato a Venezia il 6-8-1920.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e tradotto nelle carceri. Deportato nella notte tra l'8 e il 9 maggio per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SALETTA Iginio fu Vincenzo e di Maria Elisa Mancin, nato Schio il 28-2-1884.
Arrestato a Gorizia nella notte del 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SALETTI Agostino di Nazzareno e di Cantelli Penelope, nato ad Asciano il 7-3-1903 - Macchinista delle FF. SS.
Arrestato a Gorizia il 23-5-194e e tradotto ad Idria. Il 3-6-1945 si trovava nelle carceri ad Idria e nel settembre 1945 a S. Vito di Lubiana. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fomite dalla Questura di Gorizia.

SALETTI Giuseppe - classe 1914 - Carabiniere.
Arrestato a Gorizia il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SALVATORE Antonio di Angelo - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume il 25-4-1945. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

SALVI (già Snaler) Alessandro di Alessandro e di Libera Lucaschitz, nato a Trieste.
Prelevato a Capodistria ove risiedeva il 27-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla cugina materna Russo Maria, abitante a Trieste in via Cancelleria n. 5.

SALVI Attilio - da Rozzo d'Istria.
Prelevato a Rozzo d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SALVI (già Snaler) Bruno di Giovanni, nato a Capodistria il 31-12-1903.
Prelevato a Capodistria nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla cugina materna Russo Maria, abitante a Trieste in via Cancelleria n. 5.

SALVI Ettore di ignoti, nato ad Eboli (Salerno) nel 1897.
Arrestato a Trieste il 4-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 4-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SALVI Stanislao di Giuseppe - classe 1908.
Risulta scomparso da Fiume verso la fine del 1945 e principio del 1946. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta alla data del 18-1-1946. Notizie desunte all'Anagrafe di Trieste.

SALVINI Luigi fu Luigi e fu Antoncich Anna, nato a Pisino il 27-8-1917 - Sergente G.N.R.
Catturato il 2-5-1945 sulla strada Buie - Capodistria e tradotto nelle carceri di Capodistria e poi in quelle di Maresego. Secondo notizie incontrollate sarebbe stato infoibato. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 31-5-1945. Notizie fornite dalla sorella Irma Salvini, abitante a Trieste - al Silos – 2° - piano - box n. 562.

SALVO Giovanni fu Giovanni, nato a Messina l'11-1-1882 – Tenente Colonnello.
Arrestato a Trieste nella propria abitazione il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrate di Trieste.

SAMEC Albino nato a Canale l'1-3-1926 – Milite
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SANDRI Almerigo di Giovanni e fu Giovanni Mladossich, nato a Montona il 2-7-1902 – Ferroviere a Fiume.
Nei primi di giugno 1945 si recò a Montona d'Istria in visita ai propri genitori ed in data dello stesso mese fu prelevato e rinchiuso in carcere. Dopo un mese venne deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Sugnach Ida, abitante a Trieste in via Milano n. 10.

SANDRI Ettore – da Parenzo – Oste.
Prelevato a Torre di Parenzo dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SANDRI Nicolò fu Nicolò, nato a Parenzo il 17-5-1911 – Tenente Colonnello.
Prelevato a Parenzo nella propria abitazione il 2-6-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Distretto Militare di Trieste.

SANGIORGI Leopoldo fu Agostino, nato a Carpineto Romano il 12-8-1895 - Guardia di P. S. a Trieste.
Arrestato a Trieste il 2-5-1845 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SANTAMARIA Nicola fu Giuseppe, nato a Noicattaro (Bari) il 20-9-1911 – Vicebrigadiere di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume nel maggio 1945. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

SANTIN Agostino fu Pietro e fu Maria Sponza, nato a Rovigo il 17-2-1891 - Muratore.
Arrestato a Rovigno verso il 5-5-1945 e rinchiuso nelle carceri. successivamente deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla Sorella Santin ved. Sponza Mattea, abitante in via Meucci n. 2.

SANTINI Brano di Ulisse, nato a Foligno il 10-2-1918 – Guardia di Pubblica Sicurezza.
Arrestato a Trieste l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 7-5-1945. Notizie desunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SANTINI Mario di Ulisse, nato a Monsanvito (Ancona) il 14-5-1912 - Guardia di P. S. a Trieste.
Arrestato a Trieste l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 7-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SANTINI Giuseppe - da Rovigno d'Istria.
Prelevato a Rovigno d'Istria dopo 1'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SANTORI Gino di Giuseppe di Maria Bernardin, nato a Serra S. Quirico (Ancona) il 26-10-1902 - Agente custodia nelle carceri di Gorizia.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SARDO Salvatore di Michele, nato a Cataldo (Caltanisetta) il 2-1-1903 - Maresciallo della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SARACENI Tommaso di Antonio, nato a Istonio di Chieti nel 1923 – Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste. La signora Stransak in Sain , già fidanzata del predetto , ha dichiarato che secondo voci non controllate il Saraceni sarebbe stato fucilato il 5-5-1945 e Roditti (Divaccia) assieme agli altri finanzieri prelevati dalla suddetta caserma.

SARTORI Domenico fu Giovanni – classe 1892.
Arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 10-5-1945. Notizie assunte presso l'Anagrafe di Trieste.

SARTORI Giuseppe fu Vincenzo e fu Conte Silvia, nato ad Ostuni (Brindisi) l'1-2-1885.
Arrestato ad Isola d'Istria il 9-5-1945 e deportato. Successivamente fu visto a Villa del Nevoso. Notizie fornite dalla moglie Palman Noemi, abitante a Trieste al Silos. Il Comune di nascita con nota n. 4422 del 11-4-1956 ha comunicato: dichiarata la morte presunta alle ore 24 del 30 giugno 1945.

SARTORI Modesto fu Felice, nato a Roveria (Istria) il 20-6-1922.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Dignano d'Istria il 4-5-1945. Il signor Pastrovicchio Romano, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria ha dichiarato che il Sartori non ha mai dato notizie.
SATTA Carmine di Gerolamo e di Zucca Antonia, nato a Cristano (Cagliari) 11 17-7-1897. Il Comune di Monfalcone ove risiedeva, con nota n. 981 del 20 marzo 1956 ha comunicato: è stato arrestato a Pieris (Montalcone) l'1-5-1945 e fino al 15 maggio 1945 si trovava nelle carceri di Monfalcone. Da tale data mancano sue notizie.

SAU Antonio Mario di Antonio, nato a Villa Decani (Istria) l'1 giugno 1904 - Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 2-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SAULLE Virgilio fu Antonio e tu Maria Grazia Mondragone, nato a Napoli il 2-3-1902 - Guardia daziaria.
Prelevato a Trieste nella propria abitazione il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Giannina, abitante a Trieste al n. 10 di strada del Friuli.

SAULI Giorgia - Guardia civica.
Prelevato nell'agosto 1944 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Guardia Civica di Trieste.

SAVO SARDARO Gerardo di Savo Sardaro Vincenza, nato a Torrice di Frosinone l'1-5-1922.
Arrestato a Gorizia, ove risiedeva, il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SAXIDA Giuseppe di Francesco, nato a Montespino nel 1914 - Ferroviere.
Arrestato a Gorizia il 19-5-1945 e deportato per ignota destinazione. I familiari risiedono a Montespino. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SCACCIANTE Erminio fu Angelo, nato il 3-6-1912.
Risulta deportato da Gorizia. II Comune di Gorizia ha comunicato: dichiarata la morte presunta.

SCAFEITA Luigi di Gennaro - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume il 3-5-1945 in seguito a deportazione. Notizie desunte dal Bollettino Centro Studi Adriatici di Roma.

SCAGLIA Guglielmo fu Gaetano e fu Giuseppa Lauricella, nato ad Agrigento il 26-11-1898, già residente a Gorizia.
Prelevato a Gorizia nel luglio 1944 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizia ricavata dal giornale e "Il Piccolo" di Trieste del 13 ottobre 1955.

SCAGLIONE Giuseppe – Vicebrigadiere della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SCARABEL Aldo di Vittorio e di Marianna Scarabello, nato a Maserada di Piave (Treviso) il 3-2-1923 - Guardia di P. S.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SCARIONI Francesco di Carlo e di Grugni Annunziata, nato ad Abbiategrasso (Milano) il 3-12-1915 - Carabiniere.
Arrestato a Gorizia il 17-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Goriria.

SCARPIN Ugo di Alfonso, nato a Medea (Cormons) nel 1926.
Arrestato a Gorizia il 9-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SCHONTA Eloardo fu Eloardo e fu Maria Glankensteiner, nato a Pola il 19-5-1884.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e tradotto nelle carceri. Nella notte del 21 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SCHIAVON Bruno di Renato (p.n.) e di Marcella Schiavon, nato a Trieste il 22-5-1926.
Arrestato a Trieste il 14-5-1945 e deportato. Nei primi mesi del 1947 si trovava nel carcere di Lubiana. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via Gatteri n. 22.

SCIALPI Gregorio fu Giuseppe, nato a Manduria (Taranto) il 12-10-1905 - Appuntato della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella Caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fomite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SCIAMMANINI Bruno di Gennaro e di Rosa Bruzzoni, nato a Roma il 4-7-1915 - Guardia di P. S.
Arrestato a Gorizia li 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SCIMONE Francesco di Eugenio, nato a Messina il 3-6-1919 Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste il 3-5-1945 e rinchiuso nelle carceri del Coroneo. Il 12 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Deportati in Jugoslavia e dalla signora Cianciolo Maria, abitante a Trieste in via Torricelli n. 6. La moglie del Scimone risiede a Messina.

SCINDELLI Lodovico fu Giovanni, nato a Graz (Austria) nel 1878.
Arrestato a Portorose (Istria) l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla moglie Luigia, abitante a Trieste al n. 30 di Chiarbola Superiore.

SCHIONTI Giuseppe di Santo, nato a Mascali il 5-12-1902 – Guardia di P. S. a Trieste.
Arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Trieste e dalla signora Faggiani Restituta, abitante a Trieste in via Giulia n. 30.

SCOMMEGNA Francesco fu Savino, nato a Barletta il 27-10-1918.
Prelevato a Ronchi dei Legionari nel maggio o giugno 1945 per ignota destinazione. Notizie fornite dalla signora Carretta in Manosperti Angela, abitante a Trieste in via S. Zenone n. 17, la quale suppone che lo Scommegna sia stato ucciso.

SCOTTI Guido di N.N. e di Scotti Giovanna ved. Nibbi, nato a Trieste il 19-3-1928.
Prelevato a Castagnevizza del Carso (Gorizia) il 13-9-1943 e da allora nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via Gatteri n. 47.

SCOZZARI Paolo fu Giovanni e di Cumbo Giovanna, nato ad Agrigento il 30-8-1919 – Già finanziere e poi impiegato al Banco di Sicilia.
Prelevato nella sua abitazione di Villa Decani (Istria) l'1 luglio 1944 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla moglie Aurora, abitante a Trieste in via T. Tasso n. 4

SCUKA Antonio fu Antonio, classe 1912.
Arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 20 maggio 1945. Notizie assunte presso l'Ufficio Anagrafe di Trieste.

SEGA Carlo fu Giuseppe e fu Anna, Marcon, nato a Trieste il 18-1-1904 - Farmacista.
La sorella Antonia in Minder, abitante a Trieste in via Ugo Foscolo n. 30, ha dichiarato che il Sega il giorno 9 aprile 1945 è partito, da Trieste per Sesana allo scopo di pagare alcune tasse al Comune di detta località e da allora non ha dato più notizie. Secondo notizie vaghe a lei giunte, il Sega sarebbe stato arrestato a S. Pietro del Carso il 12-4-1945 ed ucciso a Sesana. Altre notizie invece lo danno come partigiano. Nulla però ha saputo di preciso la sorella.

SELMI Luciano di Armando e di Vannini Emma, nato a Livorno il 22-6-1923 - Aviere.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: catturato il 2-5-1945 a Petrovia di Umago (Istria). Il Comune di nascita ha comunicato: l'ultima lettera scritta dal militare alla famiglia è del giugno 1944. Dopo tale data i familiari non hanno più avuto sue notizie. Secondo un ex brigadiere dei carabinieri, tanto il Selmi come altri commilitoni di Livorno, il 1° maggio 1845 vennero portati da Verteneglio a Momiano, vicino a Buie, dalle truppe slave della 48° divisione, 2° battaglione, 2° compagnia.

SEMERARO Amedeo di Andrea, nato a Trieste nel 1913.
Prelevato a Muggia il 29-8-1944 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla sorella Odilia in Drioli, abitante a Muggia corso Puccini n. 22.

SEMERARO Andrea fu Donato, nato a Castellaneta (Taranto) il 19-2-1883.
Prelevato a Muggia il 15-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Padre del precedente. Notizie fornite dalla figlia Odilia in Drioli.

SENCICH Angelo fu Giovanni e tu Vit Giovanna, nato a Trieste il 16-2-1911 - Sergente.
Prelevato a Visinada d'Istria il 22-4-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Distretto Militare di Trieste.

SEPICH Romano fu Giovanni, nato a Fiume nel 1907.
Arrestato a Piemonte d'Istria nel maggio 1945 e deportato. Pare che si sarebbe trovato in carcere a Marìbor. Notizie fornite dal profugo Sepich Marcello, abitante a S .Croce di Trieste n. 347 - baracca.

SEPPINI Antonio tu Antonio, nato a Pola il 13-5-1900.
Arrestato a Piemonte d'Istria l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte presso l'Anagrate di Trieste.

SERANO Alessandro - Finanziere.
Scomparso nella Venezia Giulia il 2-5-1945. Notizie desunte dal Bollettino Centro Studi Adriatici di Roma.

SERAVAL Giorgio di Gregorio, nato ad Orsera il 14-10-1923.
Prelevato ad Orsera e deportato per ignota destinazione. Notizie da parenti Zanetti via Archi n. 32.

SERGI Antonio fu Antonio - da Sanvincenti d'Istria.
Prelevato a Sanvincenti d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Rovis Luigi, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.
SERGI Saverio di Leonardo, nato a Melito Porto Salvo nel 1923 - Guardia di P.S.
Arrestato a Trieste nella caserma della polizia in via del Bosco l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dal fratello Antonio, abitante a Trieste in via Boccaccio n. 5.

SERRA Andrea di Sebastiano – Vicebrigadiere della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma della Guardia di Finanza di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SERSANTI Iginio fu Venanzio e fu Ricciotti Maria, nato a Gabicce (Pesaro) il 13-1-1921.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: soldato nella X Mas - arrestato a Fiume. Il Comune di nascita ha comunicato: risulta partito dal porto di Cattolica il 5 luglio 1944, imbarcato sul motopeschereccio e Quarto Secondo per pescare del pesce. Da tale data non si ebbero più notizie di lui. I congiunti del predetto hanno dichiarato che egli, rimasto prigioniero del militari tedeschi, è stato internato in un campo di concentramento in Germania. Questo Ufficio ritiene che il Sersanti, stando in Germania, abbia aderito alla R.S.I. e sia stato inviato a Fiume.
SESSA Antonio fu Domenico i di Maria De Polo, nato a Curzola (Dalmazia) il 10-6-1910 - Operaio alla Telve.
Prelevato a Tomadio (Trieste) il 22-4-1944 e da allora nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Eufemia, abitante a Trieste in via R. Manna n. 18.

SEVERINO Stefano - classe 1922 - Guardia di P. S.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie tornite dalla Questura, di Gorizia.

SEZZI Maria di Valeria - da Gimino.
Prelevata a Gimino d'Istria nel maggio 1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dal sig. Rovis Luigi.

SEZZI (Sez) Valeria - Cuoca presso la caserma dei carabinieri di Gimino d'Istria.
Prelevata a Gimino d'Istria nel maggio 1945 e deportala per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Rovis Luigi, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

SFORZA Giovambattista di Giovanni - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume il 3-5-1945 in seguito a deportazione. Notizie fornite dal Bollettino del Centro Studi, Adriatici Roma.

SIDDU Giuseppe fu Antonio, nato a Cabres il 7-7-1904 - Vicebrigadiere della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SIGISMONDI Mario di Vittorio - classe 1925 - Allievo Ufficiale.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SIGNORETTO Giuseppe fu Giuseppe, nato a Capodistria il 2 giugno 1903.
Arrestato a Capodistria il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 31-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

SIGULIN Miroslavo fu Giacomo, nato a Marcossina di Matteria nell'aprile 1921.
Uscito di casa in via Biasoletto n. 20 ove abitava presso la famiglia Krisman, per recarsi in Istria e da allora nulla si è saputo di lui. Notizie fornite dalla famiglia Krisman, via Biasoletto n. 20.

SIGUSO Biagio di Sebastiano, nato a Siracusa il 3-5-1914 – Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste il 5-5-1945 e deportato per ignota destinaziane. Notizie fornite dalla signora Patini Gisella, abitante a Trieste in via Galvani Trieste n. 8.

SILLI Bruno di Alcide e fu Luigia Iacopich, nato a Trieste il 21- luglio-1903.
Prelevato nella propria abitazione a Trieste in via delle Linfe n. 19 l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fomite dalla moglie abitante al suddetto indirizzo.

SILVINI Giuseppe - da Rovigno d'Istria.
Prelevato a Rovigno d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SIMONE Antonio di Vincenzo e di Martella Luigia, nato a Molfetta (Bari) il 26-9-1904.
Arrestato a Gorizia il 14-5-1945 e deportato per ignota destinazione il giorno 18 maggio. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SIMONE Giacomo di Romolo, nato a Venezia il 12-2-1926 - Bersagliere 8° reggimento I° battaglione.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: catturato a S. Lucia di Tolmino nell'aprile 1945. Il Comune di nascita ha comunicato: interpellati i genitori, hanno dichiarato che le ultime notizie ricevute dal figlio risalgono al 20-4-1945 e che si trovava in Jugoslavia.

SIMONETTI Mario di Celeste e di Rosa Luigia Candido, nato a Poggio Terza Armata (Gorizia) il 19-7-1903 - Vicecaposquadra M.V.S.N.
Arrestato a Gorizia il 4-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SINIGAGLIA Ettore di Ettore, nato a Trieste il 15-9-1921.
Scomparso l'8-8-1944 nei pressi di Verpeglie, ove si era recato in cerca di viveri. Notizie fornite dai genitori abitanti a Trieste in via Mansanta n. 1.

SINIGAGLIA Umberto di Ettore, nato a Trieste il 15-1-1926.
Scomparso il 2-11-1944 a Selz mentre si trovava in servizio del lavoro. Notizie fornite dai genitori abitanti in via Mansanta n. 1.

SIROTTI Giuseppe tu Giovanni - da Albona d'Istria.
Prelevato da Albona d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fomite dal signor Ongaro B. abitante a Trieste in via Alviano n. 3.

SIRTORI dott. Paolo fu Giovanni e fu Amalia Mattenz, nato a Gorizia a 28-5-1884.
Arrestato a Gorizia il 15-5-1945 e tradotto nelle carceri. Il 19 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SIVILOTTI Aretusa fu Vittorio nata il 2-3-1925.
Risulta prelevata a Gorizia nel dicembre 1943. Il Comune di Gorizia ha comunicato: dichiarata la morte presunta.

SMAILA Corrado fu Mariano, da Gimino d'Istria.
Prelevato a Cimino d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fomite dal signor Rovis, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

SMOGLIAN Antonio fu Giovanni, nato a Dignano il 28-4-1900 - Milite.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato nei primi giorni di maggio 1945 a Capodistria. Il signor Pastrovicchio Romano, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria ha dichiarato che lo Smoglian non ha mai dato notizie.

SIMAZ Pietro fu Giovanni e di Rais Maria, nato a Pulfaro (Udine) il 16-5-1908.
Dallo schedario della C.RI. di Trieste risulta: arrestato l'8-5-1945 a Cave del Predil (Tarvisio). Il Comune di Tarvisio, ove risiedeva ha comunicato: arrestato l'8-5-1945 in Cave del Predil dalle truppe iugoslave ed internato in Jugoslavia. Dichiarata morte presunta l'8 maggio 1945 alle ore 24.

SNIDERSICH Agostino fu Antonio – classe 1924 – Militare.
Arrestato a Gorizia il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SOCCI Alfredo di Tommaso e di Casanova Anna, nato a Licorno il 23-9-1921 – Militare.
Dallo schedario della C.R.I di Trieste risulta; catturato a Pola nel maggio 1945. Il Comune di nascita ha comunicato: il padre non ha notizie dll'8-9-1943. Nel 1946 ebbe comunicazione dal Presidente della Repubblica che il figlio era prigioniero in Jugaslavia.

SOFFICI Giovanni di Giuseppe e di Francesca Paolich, nato a Pola nel 1910.
Arrestato a Pola nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal fratello Renato, abitante a Trieste al n. 23 di Passaggio S. Andrea.

SOFFIENTINI Corrado di Carlo e di Zorich Marla, nato a Gorizia il 21-10-1926.
Arrestato l'8-2-1945 a Montespino e poi scomparso. Notizie fornite dalla. Questura di Gorizia.

SORANZIO Ferruccio fu Pio e di Trevisan Luigia, nato a Ronchi dei Legionari il 31-8-1928.
Dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma risulta: prelevato dagli slavi nell'aprile 1945 dall'ospedale militare di Trieste. Il Comune di nascita ha comunicato: risulta che venne ricoverato all'Ospedale Civile di Trieste per ferita da arma da fuoco e fu visitato dalla madre il 18 aprile 1845. Da tale data nessuno ha avuto notizie del Soranzio Ferruccio.

SORGE Marco fu Domenico, nato a S. Egidio di Teramo il 24-9-1893 - Brigadiere dei carabinieri.
Catturato l'8-4-1945 nei pressi di Gorizia e deportato per ignota destinazione. La moglie Maria Zanaboni ed i due figli risiedono a Roma. Notizie fornite dalla cognata Amalia Zanaboni, abitante a Trieste in via Ghirlandaio n. 17.

SORRENTINO Antonio di Alberto - Vicebrigadiere delle Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite da Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SORRENTINO Vincenzo – da Pola - Studente.
Prelevato a Pola dopo l'8-9-1943 e s quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SORTINO Gaetano fu Giacomo, nato a Caltagirone l'8-9-1898 Guardia di P. S. (o brigadiere).
Arrestato a Gorizia il 10-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Nel giugno 1945 si sarebbe trovato ad Idria. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 31-5-1945. Notizie fornito dalla Questura di Gorizia e desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

SOSSI Anna fu Antonio e di Rosa Sossi, nata a Villa Sossi Canfanaro d'Istria) il 29-6-1913.
Arrestata a Villa Sossi verso il 20-2-1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dal fratello Antonio, abitante a Trieste in via Costalunga n. 306.

SOSSI Giovanni - da Canfanaro d'Istria - insegnante.
Prelevato a Canfanaro nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie tornito dal signor Rovis, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

SOSSI Olivo - da Villa Sossi (Canfanaro d'Istria).
Prelevato a Villa Sossi dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SOTGIU Francesco di Paolo e di Delzio Peppa Teresa nato ad Alghero (Sassari) il 16-8-1896 – Maresciallo della Guardia di Finanza.
Il Comando Generale della Guardia di Finanza ha comunicato: catturato a Fiume il 3-5-1945 e deportato in Jugoslavia. Dichiarato disperso.

SOVERINI Luciano di Luigi e di Negrini Aldina, nato a Bentivoglio (Bologna) il 17-10-1923. Soldato.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arresato a Umago il 2-5-1945. Il Comuna di Bologna, ove risiedono i suoi genitori, ha comunicato: i famigliari affermano di aver ricevuto le ultime notizie direttamente dal loro congiunto nell'aprile 1945, epoca il cui egli si trovava prigioniero in territorio jugoslavo a Petrovia, piccolo paese nelle vicinanze di Buie.

SPADINO Pippo Michele - finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SPANGHERO Clemente fu Eugenio, nato a Gorizia il 3-7-1895 – Milite cofinario.
Arrestato a Gorizia il 6-5-1945. Il 18 maggio deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia e dal giornale "Il Piccolo" di Trieste dell'8 febbraio 1956.

SPANGHERO Ermanno fu Antonio e fu Caterina Zorzin, nato a Turriaco (Gorizia) il 31-3-1887.
Il Comune di nascita con nota. n. 30t del 7-2-1956 ha comunicato: Il Tribunale di Gorizia ne dichiaro la morte presunta come avvenuta il 21 maggio 1945. Si presume che il nominato sia deceduto nella notte tra il 20 e il 21 maggio 1945 poiché in detta notte venne deportato dal carcere di Monfalcone ove era stata rinchiuso dai partigiani. Da parte di elementi partigiani si ebbero notizie (non si può assicurare che siano fondate) secondò le quali lo Spanghero sarebbe stato visto nei pressi di Serajevo in Jugoslavia in una località denominata Turla. Dette notizie risalgono al 1947.

SPAVENTI Silvio - Guardia Civica.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nel palazzo municipale e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Guardia Civica di Trieste.

SPAZZAL Mario di Andrea e di Stefania Pahor, nato a Trieste il 25-6-1921.
Prelevato il 18-5-1945 dall'Ospedale di Gorizia e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via Commerciale n. 81.

SPAZZALI Giuseppe Federico di Giuseppe e di Etatka Luigia, nato a Unterreggerhof (Austria) il 13-7-1919 - Cittadino italiano. Sergente dell'esercito fino all'8-9-1943 e poi interprete delle SS.
Catturato nel dicembre 1944 nel pressi di Vertoiva e tradotto nel carcere di Cernomelj, il 3-3-1945 deportato per ignota destinazione. Sembra che dopo la guerra si sarebbe trovato al lavoro sulla strada Zagabria-Belgrado. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SPERDUTI Francesco di Antonio - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume l'1-5-1945 per deportazione. Notizie fornite dal Bollettino Centro Studi Adriatici di Roma.

SPESSOT Bruno fu Luigi e di Beltram Luigia, nato a Gorizia l'11 febbraio 1908.
Arrestato a Cividale del Friuli e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SPEZZANO Giacomo di Giacomo, nato a Campo Calabria (R. C.) il 8-8-1916 – Guardia di P. S.
Dalla Questura di Gorizia risulta: allontanatosi arbitrariamente da Gorizia sembra arrestato a Trieste l'1-5-1945. Dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma risulta; scomparso da Gorizia il 10-9-1944.

SPINELLI Domenico – Finanziere.
Arresteto a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

SPONZA Simeone – da Rovigno d'Istria.
Preevato a Rovigno d'Istria dopo l'8-9.1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnabte Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

SPRINAR Errich do Oscarre e di Giovanna Erep, nato Montenero d'Istria il 27-9-1924 – Guardia Forestale.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e tradotto al comando Mesto. Poi depoprtato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

STANCAMPIANO Giuseppe fu Giovanni e di Dorotea Sanfelice, nato a Trieste l'11-10- 1925 – Guardia Civica.
Dall'Associazione Guardia Civica risulta: arresdtato a Trieste il 2-5-1945 nel palazzo municipale e deportato per ignota destinazione. La madre abitante a Trieste in via A. Volta n. 8 ha dichiarato: prelevato in casa alle ore 6 del 24-5-1945 e trasferito nelle carceri del Coroneo. Successivamente deportato a Lubiana nel carcere dove era stato visto da un prigioniero rimpatriato nel dicembre 1945. Risulta che da Lubiana è stato trasferito a Maribor. Poi nulla si è più saputo di lui.

STANTA Riccardo fu Francesco – classe 1901.
Il Comune di Gorizia ove risiede la moglie Ferman Caterina ha comunicato: guardia campestre presso l'Amministrazione Treu di Fiumicello è stato prelevato il 19-8-1945 a Fiumicello (Udine) da elementi titini e da quella data non ha dato più notizie di sè.

STASSI Gaspare - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

STEA Francesco - Guardia di P. S. a Trieste.
Arrestato a Trieste nel maggio – 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Trieste.

STEEANI Giulio – Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

STEFANI Marcello di Valentino - classe 1926 – Militare.
Arrestato a S. Lucia di Tolmino l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

STEFANI Vincenzo fu Giovanni - da Canfanaro d'Istria.
Prelevato a Canfanaro d'Istria dopo l'8-9-1943 e deportato per ignota destinazione Notizie fomite dal signor Rovis Luigi, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

STEFANIN Giuseppe di Antonio, nato a Trieste il 14-12-1925.
Arrestato a Trieste il 22-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Deportati in Jugoslavia e dall'Anagrafe di Trieste.

STEFFE' Romolo (o Remo) - fu Antonio - classe 1920 – Autista.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: alla fine del settembre 1943, durante un combattimento, venne ferito dal dai partigiani e deportato. Il signor Ongaro B., abitante in via D'Alvino n. 3 a Trieste ha dichiarato che lo Steffe' non ha mai dato sue notizie.

STEPANCICH Giovanni fu Antonio - da Albona d'Istria.
Prelevato ad Albona d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Ongaro B., abitante a Trieste in via D'Alvino n. 3

STIC Ottone fu Nicola e di Scheenberger Elena, nato a Fiume il 23-5-1919 – Aviere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via Garibaldi n. 3.

STIREOCK Luigi Mario fu Giuseppe, nato a Trieste l'8-4-1880.
Arrestato a Muggia (Trieste) il 19-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie rilevate dall'Anagrafe di Trieste

STIVANIN Emilio fu Bartolomeo, nato a Trieste il 29-1-1911
Arrestato in Istria, località sconosciuta il 20-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie rilevate all'Anagrafe di Trieste.

STOLFA Ettore - da Rovigno d'Istrta.
Prelevato a Rovigno d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

STOLFA Ezechiele fu Andrea, nato a Trieste il 6-12-1907.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 3-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

STOLFA Renato fu Andrea - classe 1890.
Deportato da Trieste nel maggio 1945 per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Anagrafe di Trieste.

STOLLI (Stocovaz) Antonio fu Giovanni e fu Mersich Maria, nato a Buie d'Istria il 5-6-1908 – Soldato.
Catturato a Buie d'Istria il 7-5-1945 ed imprigionato fino al 24 maggio data in cui venne deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Distretto Militare di Trieste.

STRINGHETTI Giovanni fu Giobatta e fu Luigia Vecchiet, nato ad Udine il 3-6-1893.
Arrestato a Gorizia il 4-5-1945 e tradotto nelle carceri. Il 12 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

STROLIGO (o Strolego) Giuseppe fu Natale - Insegnante a Sanvincenti d'Istria.
Prelevato nel maggio 1945 a Sanvincenti d'Istria e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal sig. Rovis Luigi, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

SUCCI Francesco di Giuseppe, nato a Suzzi Nuova (Fiume) il 26-3-1910.
Catturato a Susizza l'1-5-1945. Notizie fornite dalla C.R.I. di Trieste. La signora Civran Giovanna, nativa da Susizza e conoscente del Succi, abitante a Trieste in via Coroneo n. 38 ha dichiarato che dopo l'arresto egli non ha dato più notizie di sé.

SULLIGOI (o Silligoi) Paolo di Pietro e di Volk Francesca, nato a Ternova l'11-1-1906 - Finanziere.
Arrestato a Gorizia il 7-5-1945. Il 10 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fomite dalla Questura A Gorizia.

SULLIGOI Pietro fu Antonio, nato a Canale nel 1905.
Arrestato a Ronzina di Canale l'8-6-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SRERNICH Ernesto di Carlo e di Teresa Sanzin, nato a Trieste il 1° giugno 1912.
Arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dai familiari, abitanti a Trierte al n. 405 di Servola.

SUPPANI dott. Mario di Renato, nato a Trieste il 3-1-1921.
Arrestato a Trieste il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione: Notizie fornite dalla madre abitante a Trieste in via Piccolomini n. 8.

SUSSI Isidoro fu Giovanni, nato a Gorizia il 3-8-1912.
Arrestato a Gorizia il 18-1-1944 e tradotto a S. Floriano del Collio, quindi sarebbe stato deportato in Jugoslavia. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SVERZUTTI Augusto di Luigi e di Mattia Mocnich nato a Terzo di Aquileia il 10-10-1897.
Arrestato a Gorizia il 5-5-1945 e tradotto nelle carceri. Il 19 maggio deportato in Jugoslavia. Nel gennaio 1946 si sarebbe trovato nelle carceri di Lubiana. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

SVETTINA Aldo di Francesco e di Trebec Angela, nato a Trieste il 12-3-1923.
Scomparso il 25-7-1944 mentre prestava servizio nella Totd. Nulla si e più saputo di lui. Notizie ricavate dall'Anagrafe di Trieste.

SVOSIL Aldo fu Pietro e di Vodopivez Giuseppina. Nato a Trieste l'8-11-1923 – Guardia civica.
Prelevato nell'agosto 1944 nei pressi del ponte di Duino (Trieste) e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dai famigliari, abitanti in via del Molino a Vento n. 78. All'Anagrafe di Trieste si è rilevato quanto segue: giusta dichiarazione della C. R. Slovena del 8 gennaio 1946, sarebbe caduto in combattimento il 16-8-1944 a Predmaja.

TALÈ Pasquale di Agostino e di Mazzù Giacomini, nato a Reggio di Calabria il 16-3-1920.
Dal schedario den'Associazione Deportati in Jugoslavia risulta: arrestato a Trieste l'1-5-1945. Il Comune di nascita, con nota n. 724 del 4-4-1956 ha comunicato: disperso in guerra.

TAMANTINI Fabio di Giulio - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume il 3-9-1945 in seguito a deportazione. Notizie fornite dal Bollettino del Centre Studi Adriatici di Roma.

TANGREI Giuseppe, nato a Roma nel 1914 – Carabiniere.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TARDELLI Germano - da Albona d'Istria – Operaio.
Prelevato ad Albona d'Istria nel 1944 e poi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

TANDOI Pasquale fu Francesco e fu Tripodi Rosa, nato a Corato (Bari) l'8-4-1906 – Maresciallo d'Artiglieria.
Arrestato a Gorizia U 3-5-1B4S e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TRABOCCHIA Bruno fu Antonio, nato a Trieste il 26-3-1902.
Arrestato a Lussingrande l'11-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Deportati in Jngoslavia.

TARANTINO Vito di Pietro e di Mocci Francesca, nato Monopoli (Bari) il 23-7-1898.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e poi deportato. Il 20 giugno 1945 fu chiamato all'appello nel carcere denominato Tribunale di Lubiana per essere trasferito in quello di Prisilna Delavnica. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TARNOLO Celestino di Lorenzo nato a Reane di Roiale (Udine) nel 1915 – Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste in via Commerciale il 2-5-1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fomite dall'ex fidanzata Kusar Renata, abitante a Trieste in via commerciale n. 9, la quale suppone che il Tarnolo sia stato fucilato.

TASSAN Luigi fu Angelo e fu De Luca Maddalena, nato a Marsure di Aviano il 26-10-1892.
Prelevato a Trieste il 4-5-1945 nella propria abitazione di via Giardini n. 73 e tradotto nella caserma di S. Giovanni e dopo due giorni nelle carceri del Coroneo ove rimase fino all'11 maggio. Quindi scomparso e nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Maria, ivi abitante.

TASSONE Giovanni di Giuseppe e di Cesarina Poglia, nato a Napoli il 5-1-1924.
Si trovava al servizio del lavoro a Gemona del Friuli, ove scomparve a fine guerra. Notizie fornite dalla matrigna, Carla Tassona abitante a Trieste in via F. Severo n. 70.

TATTI Antonio fu Raimondo e fu Francesca Oggiani, nato a Birtigiades (Sassari) il 20-11-1888.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato a Borivnica. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornita dalla Questura di Gorizia.

TAVERNA Vinicio di Giuseppe e fu Wilma Mian, nato a Cervignano del Friuli il 26-5-1926 – Milite G.N.R.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e tradotto a Sambasso, S. Vito, Fiume ed infine a Zagabria nel campo di concentramento di Pescko, ove sarebbe stato ucciso. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TAVIAN Giovanni fu Angelo.
Arrestato a Cormons il 7-5-1945 e deportato per ignota destinazione: La moglie risiede a Cormons. Notizie Fornite dalla Questura di Gorizia.

TAVOLATO Pietro di Domenico e fu Maria Quarantotto, nato ad Orsera d'Istria il 31-8-1901- Civile.
Nei primi giorni di maggio 1945 si presentò nella caserma di via Cologna a Trieste per ottenere un permesso per recarsi ad Orsera. Venne arrestato e deportato nel carcere di Lubiana, ove si sarebbe trovato fino al gennaio 1946. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla sorella Barzelogna Vincenza, abitante a Trieste in via Schiaparelli n. 50.

TENARI Giulio fu Luigi e fu Teresa Belonzi, nato a Fiesso Umbertiano (Rovigo) il 12-11-1891.
Arrestato a Gorizia il 9-5-1945 e tradotto nelle carceri. La sera del 18 maggio deportato ad Aidussina. Poi nulla si i più saputo di lui.

TESSARIS Livio di Giovanni, nato ad Orsera il 2-4-1921.
Arrestato ad Orsera il 5-5-1945 e tradotto a Pisino. Successivamente deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla signora Dovi Maria, abitante a Trieste in via Testi n. 5. La zia Contù Leonilda, abitante a Trieste in via Baiamonti (ex corderia Angeli) ha dichiarato invece: Arrestato a Rovigno il 29-5-1945 e deportato per ignota destinazione.

TESSAROLO Giuseppe fu Pietro e fu Francesca Bonetti, nato a Buie d'Istria il 17-3-1902 - Già impiegato al Comune di Buie.
Arrestato a Buie il 20-5-1945 e rinchiuso nelle carceri fino al 10-6-1945, quindi rilasciato. Il 20 febbraio 1947 venne prelevato dalla corriera in servizio tra Portorose-Trieste, portato a Buie e rinchiuso nelle carceri. Il 25 febbraio deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Antonia Divari, abitante a Trieste in via Raffineria n. 9.

TILOCCA Antonio Maria - Finanziere.
Scomparso nella Venezia Giulia il 2-5-1945. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

TINTA Tullio fu Antonio e Gabrovich Francesca, nato a Trieste il 25-9-1918.
Dallo schedario dell'Associazione Deportati in Jugoslavia risulta: Arrestato a S. Pietro del Carso il 5-5-1945. Dall'Anagrafe di Trieste si rileva: disperso in data 5-5-1945, per eventi bellici.

TISCHI Alberto di Antonio - classe 1924 - Allievo Ufficiale.
Arrestato a S. Lucia di Tolmino il 10-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TODARO Natale di Paolo, nato a Fiume di Nisi (Merano) il 2 gennaio 1910 - Appuntato dei carabinieri.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 ed il 20 maggio internato ad Aisovizza e poi a Vipacco. Il 18-11-1945 al trovava a Longar Za Prisilnoj-Pador-Karlovac. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizia tornite dalla Questura di Gorizia.

TODERINI dei GAGLIARDIS dalla VOLTA Cincenzo fu Teodoro e di Tabet Silvia, nato a Pisa il 21-6-1924 – Sergente.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a S. Lucia d'Isonzo nel maggio 1945. Il Comune di nascita ha comunicato: è stata dichiarata la morte presunta come avvenuta a Tolmino il giorno 8 maggio 1945 alle ore 24 data delle lettere con cui giunsero ai famigliari le sue ultime notizie. Il predetto venne fatto prigioniero dell'esercito jugoslavo nell'aprile 1945.

TODISCO Cesarino di Modesto e di Simsic Lucia, nato. A Trieste il 13-5-1906 - C.N.
Arrestato a Gorizia il 6-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TODISCO Domenico di Modesto e di Simsic Lucia, nato a Rovigno il 10-1-1909 - C.N.
Arrestato a Gorizia il 6-5-1945 ed il giorno 8 maggio deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia e dal giornale "Il Piccolo" di Trieste dell'1-3-1957.

TOFFETTI Pietro fu Antonio, nato a Dignano d'Istria il 16-5-1904 - Caporale autista.
Prelevato dai partigiani nel maggio 1945 a Dignano e deportao per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Pastrovicchio Romano, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

TOFFU Umberto - da Pola.
Prelevato a Pola l'8-9-1943 e quindi scomparso . Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

TOICH Antonio di Fedele, nato a Veglia il 21-5-1927 – Milite.
Dallo schedarlo della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Soppiane (Fiume). Il signor Baici Giuseppe profugo ed ex deportato abitante a Trieste in via Piccardi n. 59, ha dichiarato che il Toich è stato deportato per ignota destinazione.

TOLARDO Francesco - Sottotenente della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma della Guardia di Finanza di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

TOMADINI Dino di Francesco - classe 1923 – Guardia di P. S.
Arrestato a Gorizia il 18-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

TOMASI in BENCI Giuseppina - da Gimino d'Istria.
Arrestata a Gimino d'Istria nel maggio 1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dal sig. Rovis, fiduciario presso il C.L.N. dell'Istria.

TOMASETTI Italico fu Italico, nato a Gorizia il 13-9- 1886.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TOMICICH Giorgio fu Giorgio e di Guglielmina Pettinelli, nato il 25-3-1920 - Sottotenente ausiliario di P. S.
Prelevato l'1-5-1945 nella caserma della P. S. di via Cologna e deportato per ignota destinazione. Si sarebbe trovato prigioniero ad Erpelle. Notizie fornite dalla madre, abitante in via Capuano n. 8.

TOMMASO Francesco - Appuntato della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando dalla Guardia di Finanza di Trieste.

TONEATTI (o TONETATTI) Amalia ved. Zives – classe 1878.
Residente a Duttogliano, ove venne prelevata nel gennaio 1944 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dalla nuora Toneatti Vittoria, abitante a Trieste in via Crispi n. 49.

TONEATTI Irma, nata nel 1909 - figlia della precedente.
Residente a Duttogliano, ove venne prelevata nel gennaio 1944 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dalla cognata signora Toneatti Vittoria, abitante a Trieste in via Crispi n. 49.

TONELLI Umberto di Mario e di Emilia Demattia, nato nel 1926.
Nel 1944 venne inviato dai tedeschi nei pressi di Villa del Nevoso, ove venne prelevato e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dai famigliari abitanti a Trieste in via S. Giusto n. 26.

TONELLO Matteo – da Medolino d'Istria – Guardia Giurata.
Prelevato a Medolino dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

TONIN Dino di Anacleto e di Crivellari Maria, nato a Noventa (Padova) il 22-2-1926.
Risulta prelevato a Monfalcone, ove risiedeva nel gennaio 1945. Il Comune di Monfalcone con nota n. 4900 dal 22-3-1956 ha comunicato: dichiarata la morte presunta siccome avvenuta il 31-1-1945.

TONON Pietro fu Antonio e fu Lucia Snidarich, nato a Trieste il 6-9-1893.
Prelevato a Trieste il 5-5-1945 in via Ghega e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Giuseppina, abitante in via Ghega n. 2.

TOROS Giovanni fu Antonio e di Anna Sgubin, nato a Dolegna del Collio (Gorizia) il 17-12-1008 - Guardia civica.
Catturato il 28-11-1044 nei pressi di Bucovizza e quindi scomparso. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TORRE Giullo fu Francesco e di Elena Turini, nato a Pisa il 31-1-1897 - Tenente Colonnello della Milizia Ferroviaria.
Fermato a Trieste nella stazione centrale il 2-5-1945 e deportato. Nel 1947 un carrettiere di Trieste che si era recato ad Aidussina per lavoro e seppe che il Torre si trovava colà condannato ad 11 anni di lavori forzati. Sembra che successivamente sia stato trasferito nel Montenegro. Notizie fornite dalla moglie Adelina, abitante a Trieste m via Tor S. Piero n. 24.

TORTUL Isidoro fu Francesco e di Biasol Amabile, nato a Ruda il 24-4-1908.
Prelevato a Gorizia l'1-12-1944 e tradotto a S. Floriano del Collio. Non ha mai dato sue notizie. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TOSCANO Bruno di Stefano e di Carla Marcuzzi, nato a Trieste il 24-7-1909.
Arrestato a Trieste il 5-5-1945 in piazza del Ponterosso, assieme alla moglie Geiringer Giorgina e portati ad Opicina ove abitavano. La moglie fu rilasciata, mentre il Toscano il 10 o 11 maggio venne tradotto nelle carceri di Sesana. La notte del 31 maggio portato a Postumia assieme ad altri, e poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Geiringer Giorgina, abitante a Trieste in via del Teatro n. 1.

TOSETTO Alberto di Giuseppe, nato ad Este il 15-5-1922 - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

TOSI Giuseppe fu Giacomo, nato a Pola il 4-8-1890 – Direttore didattico ad Abbazia.
Prelevato in casa ad Abbazia il 5-5-1945 e deportato in Jugoslavia Nulla si è più saputo di lui. La moglie risiede a Civitavecchia. Notizie fornite dal cugino Sichi Giacomo, abitante a Trieste in piazza della Libertà n. 6.

TOSO Vittorio fu Pietro ed Annamaria Draghicchio, nato a Parenzo il 5-9-1908 - Militare.
Arrestato a Parenzo nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 7-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

TOSOLINI Giuseppe di Onorio e di Mansutti Teresa, nato a Tricesimo (Udine) il 29-12-1910 – Brigadiere della Milizia Confinaria.
Dallo schedario dalla C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Brauce di Udine il 20-4-1945. Il Comune di Tavagnacco ha comunicato: risulta disperso dal 30-4-1945 data in cui venne prelevato presso la sua abitazione da elementi partigiani.

TRACANELLI Luigi di Pietro nato a Codroipo l'8-2-1926.
Il 19 febbraio 1946 si recò ad Ospo paese situato a pochi metri dal confine di Albaro Vescovà dalla lavandaia, che aveva molta biancheria della famiglia e da allora nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla matrigna Tracanelli Gemma, abitante a Trieste in via Campanelle n. 109/2.

TRAGGIAI Albano - Appuntato della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste ilo 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizia fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

TRAVAN Carlo fu Carlo e di Sofia Hamel, nato a Gorizia il 12 gennaio 1896.
Dall'Anagrafe di Trieste risulta; irreperibile dall'8-9-1943. Dichiarata la morte presunta al 12-9-1943.

TRAVERSO Luigi - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

TREBICIANI Giuseppe fu Francesco e fu Gugliemina Paola, nato a Monteforte del Timavo il 6-10-1921.
Il 29-6-1945 si trovava ad Erpelle di Trieste in visita ai parenti. Dove venne arrestato e deportato in Jugoslavia. Secondo notizie vaghe, nel 1950 si sarebbe trovato a Novi Sad. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla sorella Francesca, abitante in via Lazzaretto Vecchio n. 4 presso Relli.

TREBIZ Luciano fu Augusto e di Coretich Maria, nato a Trieste il 10-10-1926 - Soldato.
In servizio ad Iamiano di Gorizia, scomparso il 21-4-1945. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla zia Trebiz Giuseppina abitante a Trieste in via Media n. 31. Dall'Anagrafe di Trieste risulta: dichiarata la morte presunta il 20-5-1945.

TREVISANUTTO Guerrino fu Beniamino e di Bellemo Teresa, nato a Zoppola di Udine il 16-11-1916 - Guardia di P. S. a Trieste.
Il Comune di nascita con nota n. 1968 del 18 aprile 1956 ha comunicato: nel maggio 1945 si trovava in servizio presso la Questura di Trieste e al momento della liberazione è stato catturato dai partigiani jugoslavi e trasportato per ignota destinazione.

TRICARICO Luigi di Giuseppe di Paolina Zorovich, nato a Trieste il 6-10-1926 - Guardia civica.
Prelevato nella propria abitazione a Trieste il 23-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Sembra che alla fine del 1945 si sarebbe trovato nel carcere di Lubiana, da dove venne prelevato assieme ad altri 150 prigionieri e deportato per ignota destinazione. Notizie forniter dalla madre, abitante in via Pacinotti n. 5.

TRIFFONI Roberto - da Albona d'Istria.
Prelevato ad Albona d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Ongaro B. presso il C.L.N.dell'Istria.

TRIPOLI Giuseppe di Pietro e di Anna Vladovich, nato a Zara il 25-12-1926 - Militare.
Prelevato nella zona di Trieste nel 1944 e poi scomparso. Notizie fornite dalla madre, abitante in via Giulia n. 20. Dall'Anagrafe di Trieste risulta: disperso in guerra.

TROIAN Sisinio fu Antonio e di Marchesan Domenica, nato a Grado il 17-7-1926 - Soldato.
Il Comune di nascita ha comunicato: venne arruolato in servizio di leva su ordine del comando tedesco e il 13-8-1944 fu adibito al servizio di polizia in Trieste. Nella seconda decade del mese di aprile 1945 Mentre prestava servizio ad Jamiano del Carso veniva prelevato assieme ad undici componenti la pattuglia, da partigiani jugoslavi e portato nell'interno dell'Istria. Dopo tale fatto nessuna notizia si ebbe di lui. Dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma risulta: prelevato dagli slavi nei pressi di Jamiano (Gorizia) la notte dal 20 al 21 aprile 1945. Non ha dato più notizie.

TROMBA Giorgio fu Alessandro, nato a Gorizia il 13-10-1922.
Dalla Questura di Gorizia risulta: deportato da Gorizia il 20 maggio 1945. Dal giornale "Il Piccolo" del 12-11-1955 risulta: disperso nel Goriziano. Dichiarata la morte presunta al 31-5-1945.

TROMBA Giuseppe da Rovigno d'Istria. - Pittore.
Prelevato a Rovigno d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

TROPPER Ermilio fu Rodolfo, nato ad Abbazia il 13-5-1894 – Portiere d'albergo.
Arrestato a Volosca (Fiume) nel primi giorni del maggio 1945 (forse il giorno 5) e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla moglie Anna nata Albrecht abitante a Trieste in via Donadoni n. 5.

TROSSARELLO Giobatta di Pietro, nato a Moconesi (Genova) il 5-12-1919.
Dallo schedario dell'Associazione Deportati in Jugoslavia risulta: arrestato a Trieste nei primi di maggio 1945. Il Comune di nascita, con nota n. 478 del 7-5-1956 ha comunicato: si trovava a Trieste sino al 7 aprile 1945 poi è stato fatto prigioniero dai partigiani di Tito.

TRUSSO Franco - Soldato.
Arrestato a Gorizia il 29-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TUNISI Francesco Paolo di Tunisi Anna, nato a Marsala il 20-3- 1920 - Militare.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e tradotto nelle carceri. Successivamente deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TURCI Umberto fu Ildebrando, nato a Napoli il 20-1-1903 - Brigadiere dei carabinieri.
Durante la guerra faceva parte della polizia economica. Il 1° maggio 1945 usci di casa a Trieste in divisa, venne fermato dai partigiani e nulla si è più saputo di lui. La moglie Gisella Puntel risiede a Milano. Notizie fornite dalla signora Lises, abitante a Trieste in via Udine n. 31 presso la quale abitava il Turci.

TUREL Guerrino di Antonio e di Caterina Culot, nato a Gorizia il 30-6-1907 - Sergente maggiore dei bersaglieri.
Catturato il 16-10-1943 nei pressi di Gargaro e poi scomparso. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

TURISANI Eldi di Odino e di Burdin Anna, nato a Cormons il 7-5-1923.
Dalla Questura di Gorizia risulta: Arrestato a Gorizia il 21 dicembre 1944. Il Comune di nascita con nota n. 2414 del 25-5-1957 ha comunicato: il suddetto dal 1945 non ha dato più notizie di sé – disperso in guerra.

UBALDINI Cesare di Armando e di Elisa Cossovel, nato a Trieste il 10-9-1926 - Militare.
Arrestato il 18-5-1945 nell'ospedale militare di Gorizia e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla madre abitante a Trieste in via dell'Istria n. 52.

ULRICH Alfredo fu Giulio e di Kopf Maria, nato a Trieste il 3-11-1896.
Arrestato a Trieste il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta alla mezzanotte dell'11-5-1945; Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

URIZIO Antonio fu Francesco e Caterina Radin, nato a Cittanova d'Istria il 14-2-1883.
Prelevato ad Umago d'Istria alle ore 22 del 4 agosto 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie ricavate dal foglio Annunzi Legali della Prefettura n. 12 del 9-8-1947 (morte presunta)

UROGALLO Marco di Giuseppe, nato a Genova nel 1926. Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportasto per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza.

URSICH Francesco fu Francesco e fu Teresa Brezelj, nato a Trieste l'1-10-1900 – Operaio presso la FF. AA. Tedesche.
Il 1° maggio 1945 venne prelevato in piazza Oberdan e depoprtato per ignota destinazione Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Marcella, abitante in via del Pratello n. 11.

USILLA Alberto fu Luigi e fu Calcina Lucia, nato a Rovigo il 29-2-1905.
Prelevato nella propria abitazione di Villanova di Verteneglio d'Istria l'11-5-1945 e portato a Umago. È stato visto dalla moglie ad Umago d'Istria a 15-5-1945. Poi sembra, portato ad Arsia. Nulla si è più saputo di lui. Notizie tornite dalla moglie Usilla Giovanna nata Barnaba, abitante al campo profughi di via Carsia (Opicina di Trieste).

USILLA Anna nata Radoucich di Pietro, nata ad Orsera 1894 - Residente a Trieste.
Arrestato a Trieste nell'atrio dello stabile di via Ginnastica n. 50 ove abitava e quindi deportata. Nel 1948 fu vista nel campo di concentramento di Prestrane. Poi nulla si è più saputo di lei. Notizie fornite dalla nuora Usilla Regina, abitante in via Ginnastica n. 50.

VACCA Giacomo fu Antonio e di Spanu Biagia, nato a Sorso (Sassari) il 18-10-1908 - Finanziere.
Dal Distretto Militare di Trieste risulta: catturato a Trieste il 2 maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. La moglie Manzin Giuseppina, abitante a Trieste in via Piccardi n. 59 presso Spazzapan ha dichiarato: Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Udine e deportato a Borovnica. Successivamente venne, ricoverato nell'ospedale di Skofia Loka. Suppone sia morto di tifo, ma non può dirlo con certezza perché nulla di preciso ha mai saputo sulla sorte del marito.

VACCARO Vito fu Francesco e di Losito Angela, nato ad Adria il 1-1-1894.
Arrestato a Trieste il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta il 4-5-1945. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

VALCINI Eugenio fu Elisabetta, nato a Cattaro il 7-4-1881 – Interprete presso FF. AA. tedesche.
Prelevato a Sistiana di Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Sembra sia stato ucciso a Sesana, ma non si hanno notizie sicure. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla moglie Paola, abitante a Trieste in via Ireneo della Croce n. 9.

VALDERI Matteo fu Matteo Vladovich e fu Domenica Musafi, nato a Borgo Rizzo n. 2 (Zara) l'11-12-1901.
Arrestato a Fiume, il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

VALE dott. Antonio fu Vittorio e di Maria Macovez, nato a Zeli an See (Salisburgo) l'1-1-1907 - Civile.
Prelevato a Fiume nella raffineria nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. La madre risiede a Milano. Notizie fornite dalla zia Macovezzi Vittoria, abitante a Trieste in via A. Emo n. 33.

VALENTA Giuseppe - da Visinada d'Istria.
Prelevato a Visinada d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

VALENTI Giacomo fu Giacomo e di Mattes Anna, nato a Parenzo il 28-10-1906 – Meccanico al cantiere di Monfalcone.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato nel maggio 1945. Il Comune di Monfalcone ha comunicato: è stata dichiarata la morte presunta siccome avvenuta il 31-12-1945 alle ore 24.

VALENTINO Antonio fu Demetrio, nato a Napoli il 17-7-1892 – Segretario generale del sindacato dell'industria.
Prelevato a Trieste nella propria abitazione il 22-5-1945 e portato ad Isola d'Istria poi nelle carceri di Capodistria e quindi deportato per ignota destinazione. Forse è stato infoibato a S. Antonio di Capodistria, ma non si hanno notizie precise. Notizie fornite dalla figlia, abitante a Trieste al n. 11 di salita promontorio.

VALERI Antonio fu Franco e di De Felice Lucia, nato a Vittorito (L'Aquila) il 26-11-1908 - Appuntato del Carabinieri.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Fiume il 21-5-145. Il Comune di nascita ha comunicato: È stato dichiarato sotto la data del 23 maggio 1943. Il medesimo era effettivo alla Legione CC. di Bolzano e prestava servizio presso la Stazione CC. di Valsantamaria. Nel tentativo di rientrare in Patria fu catturato dagli slavi a Villa del Seveno (probabilmente si tratta di Villa del Nevoso presso Fiume n.d.r.) e non si ebbero più notizie. Dichiarata la morte presunta.

VALSANIA Vittorio di Antonio - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Prelevato nella caserma di via Campo Marzio. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

VALTRIANI Vezio fu Ernesto e Casella Aldesira, nato a Livorno il 13-12-1893.
Arrestato a Trieste il 4-5-1945 e portato nelle carceri del Coroneo ed alla mezzanotte del 21 maggio deportato per ignota destinazione. Secondo le dichiarazioni della reduce De Vecchi Ida, sarebbe stato visto il 4-1-1946 nel campo di concentramento di Lubiana. Mentre da altre notizie non controllate, sarebbe stato deportato in Russia. Notizie fornite dalla moglie abitante a Trieste in via Gattei n. 32.

VANETTI Filippo di Giuseppe e di Spertini Felicita, nato a Laveno Mombello (Varese) il 7-1-1912 - Soldato.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Gorizia nel maggio 1945. Il Comune di nascita ha comunicato: il 25 aprile 1945 si trovava ricoverato nell'Ospedale Militare di Gorizia e da tale data nulla si è più saputo di lui.

VANTANGOLI Ettore di Domenico e di Versari Santa, nato a Faenza il 22-8-1925.
Il Comune di nascita con nota n. 1079 del 25-1-1956 ha comunicato: dichiarata la morte presunta in Trieste alla data del 29 aprile 1945.

VARLEC Martino fu Martino e di Emilia Valentincic, nato a Canale d'Isonzo (Gorizia) il 2-6-1904.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e tradotto nella scuola magistrale. Il giorno successivo deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VARRICCHIO Mario di Albino, nato a Napoli l'1-1-1926 – Guardia di P. S. a Trieste.
Risulta scomparso da Trieste l'1-5-1945 (notizie dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma). Il Comune di Napoli ha comunicato: radiato al censimento del 1951 per irreperibilità.

VARRUTTI Ernesto fu Giambattista e fu Giuseppina Colotti, nato a Poscano (Udine) il 10-7-1886.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e tradotto nelle carceri e quindi scomparso. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VASCONI Francesco di Antonio e fu Lucia Molinari, nato a Venezia il 26-6-1889 – Sergente maggiore.
Catturato a Fiume il 14-4-1944 e quindi scomparso. Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dal Distretto Militare di Trieste.

VASCOTTI Vasco Matteo fu Pio e di Stefania Lizzul, nato a Trieste il 17-1-1926 – Insegnante.
Prelevato a fine aprile 1945 sulla strada Podicrai del Piro di Zolla mentre ritornava a Gorizia e scomparso. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VASSALLO Genesio – Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

VATTA Nicolò fu Lorenzo e fu Ruzzier Nicolina, nato a Pirano il 30-5-1901 – Sergente della Milizia.
Il 22-5-1945in seguito ad invito, si presentò al comando partigiano a Trieste in via Donadoni ed arrestato. Il 24 maggio tradotto nelle carceri di Pirano. Il 30 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla sorella Vatta in Furlan Giorgina, abitante a Trieste in via U. Foscolo n. 15.

VATTOVAZ - non meglio identificato - da Cittanova d'Istria.
Arrestato a Cittanova d'Istria nel 1947 e deportato per ignota destinazione. Notizie tornite dal rignor Varin Giordano, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VECCHIET Ennio fu Luigi e di Anna Valdemarin, nato a Trieste il 18-12-1923 - Guardia civica.
Dall'Associazione Guardia Civica di Trieste risulta: arrestato il 2-5-1945 a Trieste nel palazzo municipale e deportato per ignota destinazione. Dall'Anagrafe risulta: arrestato a Trieste dalle truppe slave il 23-5-1945 e deportato a Lubiana. Scomparso.

VELLENICH Antonio di Antonio, nato a Portale d'Istria il 29-10-1909 - Milite a Gorizia.
Il Comune di Gorizia, ove risiede la moglie ha comunicato: prestava servizio lungo la linea ferroviaria Gorizia-Plava e nella primavera del 1945 venne deportato in Jugoslavia, senza dare più notizie. Dichiarata la morte presunta.

VENDOLA Rosa tu Costantino e di Rutigliani Angela, nata a Terlizzi (Bari) il 6-11-1898 - Insegnante a Trebiciano (Trieste).
Prelevata nella sua abitazione di viale XX settembre 60 a Trieste nel maggio 1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Romito Carlo, abitante a Trieste al n. 4 di salita Tranovia.

VENDRAMIN Cirillo Evaristo fu Domenico e di Gasperini Maria, nato a Passo di Treviso il 28-11-1906 - Sergente della Milizia.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato ai primi di maggio 1945. Il Comune di Treviso ha comunicato: da questi registri anagrafici risulta emigrato nel 1937 per Malborghetto Valbruna. Vi è una annotazione a matita che dice: disperso a Barcola (Trieste) il 12-6-1942. Il Comune di Malborghetto Valbruna ha comunicato: emigrato a Plezzo il 17-9-1938. Questo Ufficio non può proseguire l'accertamento perché Plezzo si trova nella zona caduta alla Jugoslavia.

VENEZIA Giulia di Attilio e di Silvia Trelani, nata a Udine il 11-2-1916 - Professoressa.
Arrestata a Gorizia il 3-5-1945 e tradotta nelle carceri. Il 7 maggio deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VENTIN Arturo di Giovanni, nato a Castellier di Visinada (Istria) l'1-9-1943.
È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta al 31-12-1943. Notizie dal giornale "Il Piccolo" di Trieste del 21-1-1945.

VENTIN Giovanni fu Giovanni nato a Castellier di Visinada il 27-8-1879 – Maresciallo di I° classe di P. S.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Nell'ottobre 1945 si trovava nelle carceri di Lubiana. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie dal Bollettino del Centro Studi Adriatici e della Questura di Gorizia.

VENTRELLA Michele di Giovanni e di Labate Vita Antonio, nato a Turi (Bari) il 26-9-1899 – Capo operaio al cantiere S. Rocco di Muggia (Trieste).
Alle ore 9,45 del 6-5-1945 venne prelevato a Muggia nella propria abitazione di via Roma 28 e portato a Capodistria. Quindi scomparve. Nel 1948 la moglie seppe da un reduce che il Ventrella si trovava nel carcere di Borovica denominato "Cinque". Nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Dalia, abitante a Muggia.

VENTURA Anacleto fu Emilio e di Gabriella Lanza, nato a Treviso il 31-8-1905 - Capitano della Milizia confinaria.
Catturato in località sconosciuta verso il 12-9-1843 e quindi scomparso. Notizie fornite dal Distretto Militale di Trieste.

VENTURA Giorgio di Nicola, nato a Taranto il 26-6-1911 - Vicebrigadiere di P. S. a Gorizia.
Arrestato a Gorizia il 14-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

VENUTTI Eugenio fu Giuseppe e di Donati Teresa, nato a Pola il 9-10-1893 - Maggiore dei vigili del fuoco.
Il Comune di Torino, ove risiede la moglie Rossi Renata, ha comunicato: la moglie dichiara che dal giorno 3-5-1945 da Fiume ove risiedeva, è stato deportato in Jugoslavia dalle truppe d'occupazione jugoslave e da allora non ha più avuto sue notizie.

VERDE Pietro fu Giuseppe e fu Camaleri Teresa, nato a Fresonara (Alessandria) il 15-9-1890 - Infermiere della C.R.I. a Fiume.
Il Comune di Novi Ligure, ove risiede la moglie, ha comunicato: la di lui moglie e la figlia hanno dichiarato che il loro congiunto è mancato da casa il 18 settembre 1943 alle ore 11,30 a quell'epoca abitante a Fiume. In tale giorno era diretto a Castelnuovo d'Istria a bordo di una autoambulanza della C.R.I. comandato di servizio. Da quella data non ha fatto più ritorno in famiglia e neppure si è più avuto notizie.

VERDUCCI Vincenzo fu Gennaro - Guardia di P. S. a Fiume.
Arrestato a Fiume il 3-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

VERONESE Paolo fu Leone e di Lanni Margherita, nato a Trieste il 7-4-1904.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

VERZINI Giovanni fu Antonio - da Sanvincenti d'Istria.
Prelevato a Sanvincenti d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Rovis, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VERZINI Giuseppe fu Antonio - da Sanvincenti d'Istria.
Prelevato a Sanvincenti d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Rovis, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VERZINI Renato di Giovanni - da Sanvincenti d'Istria.
Prelevato a Sanvincenti d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal sig. Rovis, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VESCERA' Vincenzo di Ignazio e di Giarullo Michelina, nato a Viesto il 28-8-1895- Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

VIALI Angela fu Antonio e di Pastrovicchio Antonia, nato a Rovigno d'Istria il 4-10-1900.
Arrestato a Rovigno nella propriac abitazione il 5-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste in via G. Reni n. 6.

VIANELLI Arturo fu Attilio e fu Gerin Rosa, nato a Trieste il 14-2-1902 – Macchinista delle FF. SS.
Il 21-9-1944 sulla linea ferroviaria Trieste-Fiume nei pressi di Giordani vi fu un combattimento fra partigiani e forze tedesche. In quella occasione scomparve il Vianelli. Da notizie non controllate si seppe che il Vianelli nel 1947 si sarebbe trovato a Belgrado condannato ai lavori forzati. Notizie fornite dalla moglie Luigia, abitante a Trieste al n. 41 di salita Gretta.

VICINI Emilio di Pietro, nato a Cesena nel 1916 – Milite portuale.
Arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla signora Calabrese Carmela, abitante a Trieste in via S. T. Xidias n. 4.

VIDIC Pietro fu Andrea nato a Canale d'Isonzo nel 1926.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIDICH Giovanni di Francesco – classe 1921.
Arrestato ad Opicina di Trieste il 4-6-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIDICH Valentino fu Cirillo nato a Canale d'Isonzo, nato nel 1926 – Soldato.
Arrestato a Canale d'Isonzo l'11-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIDIMARI Bruno di Enrico nato il 26-2-1905.
Arrestato a Gorizia l'8-5-1945 e tradotto nelle carceri. Dopo quattro giorni deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIDOLLI Arrigo – da Pola – Insegnante di Educazione Fisica.
Prelevato a Pola dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

VIBIDOZ Luigi di Antonio - classe 1923 - Ferroviere.
Arrestato nel maggio 1945 nel comando partigiano di S. Lucia di Tolmino ove si era presentato. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIRGA Giovanni – Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignote destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

VIRGADANO Francesco Pietro, nato a Burgio (Agrigento) nel 1922 – Guardia di P. S.
Arrestato a Trieste l'1-5-1945 nella caserma di via del Bosco e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal professor Ferrantelli Alberto, abitante in via Canova n. 19.

ISCOVI Vincenzo - da Albona d'Istria.
Prelevato ad Albona d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Ongaro, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VISIN Dario Giovanni di Leonardo e di Trampuz Giuseppina, nato a Gorizia il 10-10-1923 – Insegnante.
Il 7-12-1943 si trovava militare a Savogna (Gorizia) dove venne prelevato dai partigiani e condotto verso località ignota. Dopo, a guerra la madre ebbe notizie che il Visin apparternente alla Brigata Trieste era scomparso nel novembre 1944 nella zona di Aidussina. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VISINTIN Francesco - da Grisignana d'Istria.
Prelevato a Grisignana d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

VISINTIN Oddone di Carlo e di Scoda Francesco, nato a Gorizia il 26-10-1927 – Allievo ufficiale.
Catturato il 26-6-1944 sul ponte di Piuma a Gorizia e portato sul Collio. Poi scompareso. Notizie fornitr dalla Questura di Gorizia.

VITALE Beniamino – da Visinada d'Istria – Impiegato.
Prelevato a Visinada d'Istria nel 1944 e poi scomparso. Notizie fornite dell'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

VITELLO Fulvio di Francesco e di Boscarelli Ada, nato a Trieste l'8-il-1928.
Arruolato nelle FF. AA. della R.S.I. nel giugno 1944 venne catturato a Gorizia e deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. Notizia fornite dalla madre, abitante in via Ghirlandaio.

VITES Ermanno fu Luigi e di Marchia Anna, nato a Gorizia il 31-3-1913 - Milite.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e tradotto nelle carceri. Dopo tre giorni deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

VIVIAN Enzo di Antonio e di Vivian Palmira, nato a Montagnana (Padova) il 5-6-1924.
Il Comune di Venezia, ove risiedono i familiari ha comunicato: i familiari del predetto hanno dichiarato di aver ricevuto le ultime notizie nel marzo 1945 quando il medesimo era autista alle dipendenze delle FF. AA. tedesche e faceva la spola fra Trieste e Zara. Presumono, inoltre, da vaghe informazioni raccolte, che il loro caro sia detenuto nelle carceri di Lubiana (Jugoslavia).

VIVODA Gilda di Giovanni e di Francesca Palatek, nata a Vetta di Pinguente (Istria) il 2-10-1921.
Arrestata a Marcenigla di Pinguente (Istria) nel maggio 1945 e deportata per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lei. Notizie fornite dal padre abitante a Trieste in via delle Linfe n. 62.

VOGLIACCO Pietro - da Medolino (Istria) - Autista.
Prelevato a Medolino (Istria) dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.
VOI Santo di Carmelo e di Sava Ignazia, nato a Scioli (Ragusa) il 6-11-1910 - Milite. Prelevato dall'Ospedale Militare di Trieste, ove si trovava ricoverato per ferite riportate in combattimento e quindi deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Giglio Francesco, abitante a Trieste in via Valdirivo n. 3. Il Comune di nascita ha comunicato: risulta disperso in guerra in data 7-4-1945 in località imprecisata.

VOLPAT Orion di Ernesto, nato a Pola il 25-11-1926.
Risulta deportato da Gorizia. Il Comune di Gorizia ha comunicato: deportato in Jugoslavia. I familiari abitano a Gorizia in via S. Gabriele n. 16.

VOLPI Ariodante fu Edmondo e di Antonia Martini, nato a Sanvincenti (Istria) il 25-12-1919.
Arrestato a Gorizia il 13-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal fratello Silvano, abitante a Trieste in via Rismondo n. 3.

VOLPI Bruno fu Giovanni e di Vincenza Siamond, nato a Gorizia il 17-5-1926.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e tradotto nelle carceri. Il giorno successivo deportato per ignota destinazione.

VOLPI Elisabetta - da Sanvincenti d'Istria.
Prelevata a Sanvincenti d'Istria nel maggio 1945 e deportata per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Rovis fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

VOLTOLINI Francesco – Guardia civica.
Arrestato a Trieste il 25-10-1944 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornita dall'Associazione Guardia Civica di Trieste.

VONCINA Andrea di Maria Voncina, nato a Gorizia l'1-5-1928 – Milite.
Catturato il 26-6-1944 sul ponte di Piuma a Gorizia e condotto a Poggio Poggino (Dolegno del Collio). Poi scomparso. Notizie fornitr dalla Questura di Gorizia.

VUERICH Andrea di Benedetto e di Filarerro Caterina, nato a Pontebba (Udine) il 25-9-1913, Milite.
Il Comune di nascita con nota n. 1614 del 22-3-1956 ha comunicato: dagli atti esistenti in questo ufficio risulta che fu visto il 28-4-1945 a Salcano (Gorizia) dove era giunto da Trieste alcuni giorni prima per raggiungere la propria compagnia. Il Comunew di Malborghetto-Valbruna, ove risiedono i genitori, con nota n. 1222 del 21-4-1956 ha comunicato: prestava servizio nella 2° compagnia del 14° battaglione CC. NN. di stanza a Plava d'Isonzo. Lo stesso è scomparso in data 30 aprile 1945 come dichiarato dai propri parenti e si suppone aia caduto in combattimento con formazioni partigiane.

VUGA Dogomiro di Giovanni, nato a Ronzina di Canale nel 1927.
Arrestato a Gorizia nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

WATT Luigi fu Luigi e fu Tosolin Matilde nato a Gorizia il 27-4-1883 – Orefice.
Prelevato il 20-11-1943 a Valdirose di Gorizia e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

WEBER Gastone di Federico e fu Maria Cossovel, nato a Trieste il 6-2-1912 – Sottotenente.
Catturato a Rovigno il 10-6-1945 e poi scomparso. Notizie fornite dal Distretto Militare di Trieste. La moglie Weber Eufemia, abitante a Trieste in salita Gretta 9, ha dichiarato che il marito era tenute nelle carceri di Albona d'Istria e che verso i primi di agosto 1945 è stato caricato su di un camion assieme ad altri 60 prigionieri per ignota destinazione. Suppone che tutti siano stati infoibati.

WEINLECNER Oddone fu Wolfango e di Emilia Lon, nato a Werdilng (Austria) il 3-7-1907.
Arrestato a Gorizia il 4-5-1945 e tradotto nelle carceri. Il 12 maggio deportato per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

De WINDISCHCRAZTZ principe Amedeo fu Ugo e di Cristina Auersperg, nato a Haasberg nel 1899.
Arrestato a Trieste il 13-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla sorella principessa Guglielmina abitante a Trieste al n. 1 di salita Promontorio.

ZACCARIA Francesco fu Pietro e fu Maddalena Musella, nato a Muggia (Trieste) il 4-9-1901.
Prelevato a Muggia il 26-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comune di Muggia.

ZACCARIA Nicolò fu Giovanni Battista e fu Maria Frausin, nato a Muggia (Trieste) il 25-1-1887.
Prelevato a Muggia il 26-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comune di Muggia.

ZACCHI Ugo fu Eugenio e fu Amelia Pressach, nato a Trieste nel 1899.
Prelevato a Rabuiese di Muggia (Trieste) dove abitava nel marzo 1944 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta al marzo 1944. Notizie fornite dal fratello dott. Cesare Zacchi, abitante a Trieste in via F. Severo n. 153.

ZACCHIGNA Mario fu Pietro e fu Amalia Jugovaz, nato a Umago d'Istria il 26-2-1919 - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

ZAGABRIA Rocco di Rocco e di Giuditta Tonetti, nato a Fiajnona il 5-10-1913.
Imbarcato sul proprio m/v "Giuditta" che comandaca egli stesso, nel novembre 1943 si dirigeva verso Spalato . Risulta che vi è arrivato ed è stato catturato dagli slavi. Nulla si è più saputo di lui. È stata dichiarata la morte presunta. Notizie fornite dalla madre abitante a Trieste al n. 887 di Chiarbola.

ZAGABRIA Vittorio di Giuseppe e di Antonietta Ellero, nato a Pordenone il 5-9-1928.
Arrestato a Gorizia 7-651945 e tradotto al comando Mesto ed il giorno successivo deportato per ignota destinazione. Notizia fornite dalla Questura di Gorizia.

ZANGROSSI Paolo - Finanziere.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

ZANUTTI Fortunato detto Nino fu Giuseppe e fu Gasparini Maria, nato a Trieste il 26-1-1891.
Prelevato a Trieste l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla cugina Colucci Santa, abitante a Trieste in via Vasari n. 2.

ZANUTTINI Gino di Giuseppe e di Musig Rosa, nato a S. Giovanni al Natisone (Udine) il 12-9-1925.
Il Comune di nascita con nota n. 453 del 6-2-1956 ha comunicato: Prestava servizio al 2° battaglione Costiero di Fortezza e dislocato a Canale d'Isonzo (Gorizia) e rimaneva disperso (si presume fatto prigioniero dai partigiani sloveni) in data 29-4-1945.

ZAPPALA' Alfio di Gaetano, nato a Randazzo il 19-7-1905 - Appuntato dei carabinieri.
Arrestato a Fiume il 13-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal cognato Stoch Emilio, abitante a Trieste al n. 1606 di Guardiella Tignano.

ZAPPONE Vittorio - Vicebrigadiere della Guardia di Finanza.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nella caserma di via Campo Marzio e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Comando della Guardia di Finanza di Trieste.

ZARLI Angelo - da Capodistria.
Prelevato a Capodistria nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

ZARDONI Aldo fu Ambrogio - Guardia di P. S.
Arrestato a Triste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla signora Germette Luigia, abitante a Trieste in via Campa nelle n. 121.

ZATTERA Mario di Pietro e di Amabile Boss, nato ad Umago d'Istria nel 1926.
Nel maggio 1945 lasciò Umago in bicicletta diretto a Trieste. Risulta che durante il tragitto venne fermato dagli slavi e quindi scomparve. Notizie fornite dal padre, abitante a Trieste in via Doberdò n. 8.

ZEOGAR Roberto di Leopoldo - classe 1921.
Arrestato a Gorizia il 4-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

ZERIAL Corrado - Guardia civica.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 nel palazzo municipale e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dall'Associazione Guardia Civica di Trieste.

ZIAN Gustavo di Zian Carolina, nato a Trieste il 23-11-1900 - Guardia sussidiaria di P. S.
Prelevato a Trieste nella, propria abitazione da certo Hlaccia Carlo il 5-5-1945, portato prima nella caserma di S. Giovanni e poi nelle carceri del Coroneo. Il 12 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste al n. 27 di via Cilino.

ZILLI Cosimo fu Giuseppe e di Carmela Scardino, nato a S. Cesarino di Lecce il 6-1-1912 – Carabiniere.
Arrestato il 2-5-1945 negli uffici del comando Mesto di Gorizia ed il, 5 maggio deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

ZILLIO Livio di Simone e di Bilan Emilia Michelina, nato a Trieste il 22-7-1823 - Guardia civica.
In servizio a Duino di Trieste il 10-5-1944 venne prelevato dai partigiani e nulla si è più saputo di lui. Notizie fornita dai familiari abitanti a Trieste in via Moreri n. 74.

ZIMOLO Arrigo di Alfredo - classe 1920 – Sottotenente.
Arrestato a fine aprile 1945 nei pressi di Portorose (Istria) e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

ZITO Carmine fu Giovanni e fu Nicoletta Ladisa, nato a Bari il 17-7-1895. Cassiere al Credito Italiano di Trieste.
Prelevato in via Crispi n. 72 dove si trovava presso i parenti Sforza, nella notte dal 3 al 4 maggio 1945. Il giorno successivo fu visto nella caserma di S. Giovanni. Poi nulla si è più saputo di lui. Notizie fornite dalla moglie Lidia, abitante a Trieste in via G. R. Carli n. 16.

ZITO Mario di Salvatore - Guardia di P. S. a Fiume.
Scomparso da Fiume il 3-5-1945 in seguito a deportazione. Notizie desunte dal Bollettino del Centro Studi Adriatici di Roma.

ZITTO Antonino di Michele e fu Anna Catalano, nato a Palermo il 25-11-1915.
Arrestato a Postumia l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. È stata dichiarata la morte presunta come avvenuta l'1-5-1945. notizie assunte presso l'Associazione Deportati in Jugoslavia e presso l'Anagrafe di Trieste.

ZOCCALI Angelo di Attillo e di Tarantini Maria, nato a Lecce il 2-10-1907.
Prelevato nella sua abitazione di via Cotogna n. 5 il 3-5-1945 e portato prima nella caserma di S. Giovanni e poi nelle prigioni del Coroneo. Deportato nella notte dell'11 maggio per ignota destinazione. Nulla si è più saputo di lui. La moglie Bernardini Maria risiede a Lecce in via Palmieri 16. Notizie fornite dalla signora Cesca Virginia vedova Bernardini, abitante a Trieste in via Canova n. 15.

ZOCCHI Carlo, nato il 22-6-1921 - Macchinista FF. SS.
Mentre conduceva un treno sulla linea Erpele-Pola venne catturato dai partigiani e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal cognato Monaro Mario, abitante a Trieste in via Settefontane n. 57.

ZOGGIA Ermenegildo fu Giordano, nato a Villa Estense il 23-7-1902 - già residente a Gorizia.
Risulta prelevato a Gorizia. Il Comune di Gorizia ha comunicato: Dichiarata la morte presunta alla data del 23-12-1943.

ZORIZINI Guglielmo fu Antonio.
Risulta deportato da Gorizia. Il Comune di Gorizia ha comunicato: Dichiarata la morte presunta.

ZORZENONE Giovanni di Domenico, nato a Gracova Serravalle il 21-11-1912.
Arrestato a Gorizia il 3-5-1945 e tradotto nelle carceri. Successivamente deportato. L'11 giugno 1945 si trovava nelle carceri di Aidussina. Poi nulla si è più saputo di lui.

ZORZETTI Bomano fu Giovanni, nato a S. Canzian d'Isonzo (Gorizia) nel 1905.
Dallo schedario dell'Associazione - Deportati in Jugoslavia risulta arrestato nei pressi di Monfalcone e rinchiuso nelle carceri di quella Città fino al 20 maggio1945. Il Comune di nascita con nota n. 2199 del 2-10-1956 hsa comunicato: già residente a Monfalcone è scomparso nei primi giorni del maggio 1945 mentre rientrava da Trieste. Prelevato nei pressi di Duino e successivamente deportato in Jugoslavia.

ZORZI Adriana nata Zei fu Michele – classe 1880.
Risulta prelevata a Gorizia. Il Comune di Gorizia ha comunicato: Dichiarata la morte presunta.

ZOTTELLA Antonio di Antonio – classe 1926.
Artrestato a Trieste nel maggio 1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal parente Zotella Pasquale, abitante in via Madonna del Mare n. 2.

ZOTTER Roberto da Castellier di Visinada d'Istria – Ufficiale di fanteria.
Prelevato a Castellier di Visinada d'Istria dopo l'8-9-1943 e poi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

ZOTTI Antonio fu Giovanni, nato a Gorizia l'11-10-1884 - Vicebrigadiere della Guardia di Finanza.
Arrestato il 30-12-1943 nei pressi di Sambasso e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla Questura di Gorizia.

ZUCCA Giacomo - da Medolino d'Istria - Commerciante
Prelevato a Medolino d'Istria dopo l'8-9-1943 e poi scomparso. Notizie fornite dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

ZUCH Massimo fu Antonio, nato in Germania il 4-6-1907.
Arrestato a Cormons (Gorizia) l'1-5-1945 e deportato per ignota destinazione. La moglie risiede a Cormons. Notizie tornite dalla Questura di Gorizia.

ZUCCHERI Antonio fu Antonio. nato a Dignano d'Istria il 4-10-1920 – Milite.
Dallo shedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Pirano d'Istria l'1-5-1945. Il signor Pastrovicchio Romano fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria ha dichiarato che lo Zuccheri non ha tatto più ritorno in patria. Nulla si è più saputo di lui.

ZUCCHINI dott. Franco fu Virgilio, nato a Gallipoli (Lecce) nel 1912.
Arrestato a Trieste il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla famiglia Gilli, abitante a Trieste in via Piedimonte n. 4.

ZUCCOLI Mario fu Giovanni e di Giovanna Meula, nato a Trieste l'1-10-1908 - Guardia di P. S. a Gorizia.
Arrestato a Gorizia il 2-5-1945 e deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dalla madre, abitante a Trieste al n. 48 di Scala R. Bonghi.

ZULIAN Rodolfo di Andrea e di Giuseppina Suman, nato a Trieste il 9-4-1895.
Dallo schedario della C.R.I. di Trieste risulta: arrestato a Trieste nel maggio 1945 e deceduto. Dall'Anagrafe di Trieste risulta: morte presunta a Trieste alla data del 2-1-1945.

ZULICH Bruno di Pelagio, nato a Cittanova d'Istria nel 1927.
Prelevato a Cittanova d'Istria nel maggio 1944 e quindi scomparso. Notizie fornite dal signor Varin Giordano fiduciario presso il C. N. L. dell'Istria.

ZURICH Antonio - da Orsera d'Istria – Agricoltore.
Prelevato ad Orsera d'Istria dopo l'8-9-1943 e quindi scomparso. Notizie fornite
Dall'insegnante Lina Galli, abitante a Trieste in piazza S. Giovanni n. 6.

ZUSTOVICH Giulio Lelio – da Albona d'Istria.
Prelevato ad Albona d'Istria dopol'8-9-1943 e quindi deportato per ignota destinazione. Notizie fornite dal signor Ongaro, fiduciario presso il C.N.L. dell'Istria.

 

*******************
... Un popolo che servilmente si presta a dimenticare segmenti rilevanti della propria storia, e se ne compiace, non rappresenta una comunità destinata a morire ma un collettivo gravemente deviato. Culturalmente, moralmente e civilmente già morto ...
             Guido Deconi

… è nato il Partito Democratico, il sogno Moro-Berlinguer (infidi artefici del criminale trattato di Osimo) s’è compiuto.
I neo-comunisti, i neo-cathocomunisti (eredi di Giuda Iscariota), i neo-radicali ed altri nei, cementati da ogni sorta di perversioni, e senza un leader condiviso, stanno confezionando il pacco da offrire a quel segmento del corpo elettorale che ingloba i masochisti, i profeti del mal comune mezzo gaudio e tutti coloro che vogliono e godono di essere delusi …
            Guido Deconi

Oltre che alla Casta dei politici ci si dovrebbe soffermare soprattutto
sulla Corporazione che comprende tutti coloro che godono di qualche
privilegio che al singolo elettore è precluso. A partire dal Quirinale,
passare per il Clero, e per tutti i livelli della Magistratura e della Giustizia fino ad
arrivare al Giornalismo, alla Stampa e all'Istruzione e poi proseguendo, giungere agli Albi, alle Licenze
ed ai Favoritismi.
            Guido Deconi

se hai un sogno da realizzare non scervellarti immaginando come dovrebbe apparire per essere perfetto. La prima cosa che devi fare e quella di svegliarti ed agire, perfezionamenti e migliorie vanno fatte in corso d’opera
              Guido Deconi

… se per ciò che concerne la difesa dei diritti umani l’Italia è una pattumiera,
l’Unione Europea, specialmente dopo l’inclusione dei paesi neo comunisti va considerata il letamaio di un porcile …
             Guido Deconi

quando un singolo individuo o le comunità di un qualsiasi Paese subiscono un’ingiustizia da parte del proprio Stato o da un altro Stato oppure da una loro complicità ed a questi non è stato messo a disposizione alcun strumento legale per ottenere giustizia, sia l’individuo che le comunità, hanno il diritto, anzi il sacrosanto dovere di organizzarsi in modo tale da farsi giustizia da soli. Tutte le Istituzioni di tali Stati e chi le rappresenta vanno considerati lercia spazzatura …
              Guido Deconi

...siano gli psichiatri ad esprimere giudizi sul comunismo e sul cathocomunismo i politici e gli storici non sono sufficientemente idonei ...
              Guido Deconi

... non essere mai taccagno, avaro e spilorcio, sii sempre generoso, prodigo, di buon cuore, altruista e magnanimo. In ogni occasione fai sempre al prossimo tuo tutto quello che lui vorrebbe fare a te ma faglielo prima ...
             Guido Deconi

... anche con la ras- segnazione cristiana che pare sia la più efficace si superano veramente bene e con disinvoltura solamente le sventure e le disgrazie che toccano agli altri ...
             Guido Deconi

  ... durante tutta la vita è bene  tentare di tutto, il dramma peggiore è quello di essere sempre schivi.
Andare fieri e magari orgogliosi del proprio scetticismo inconcludente è la  più grave tragedia che possa capitare ad un essere umano ...
             Guido Deconi

... se senti qualcuno dire che lasciare questa valle di lacrime è una vera e propria liberazione, rispondi:
sarà probabilmente vero ma io qui ci piango così bene e per me anche il solo poter piangere è una cosa meravigliosa ...
             Guido Deconi

   Inserire qui le informazioni sul copyright o sulla proprietà.
Responsabile del Sito Deconi dr. Guido esule parentino.

   
Inviare a isfida-wolit@tiscali.it un messaggio di posta elettronica contenente informazioni, precisazioni, domande o commenti su questo sito.
Aggiornato il: 20-09-07.